Non sono sola….

Ciao,mi chiamo Luce e ho 21 anni e da ben 12 soffro di “questa cosa”!!Non so dire come sia iniziato tutto ciò,so solo che ho una grande paura..Da un paio di mesi poi ho scoperto di non essere l’unica a soffrirne e in un certo senso mi sento sollevata:non mi considero più un alieno!!!

Oltre ad avere il terrore di vomitare,ho anche il terrore a vedere gli altri farlo:infatti scappo oppure ho bisogno di tapparmi le orecchie,di conseguenza non sarei in grado di assistere una persona che sta male in quel senso!Il panico,l’ansia,la paura,si manifestano sopratutto di sera,in particolare quando devo mettermi a letto..e alcune volte quando sono in mezzo alla gente,mi accerto più che altro ke gli altri stiano bene,ke nn abbiano nausea e disturbi simili,altimenti x me sarebbe la fine!!!Solo il mio ragazzo è a conoscenza di questa cosa,ho accenato qualcosa a una mia amica la quale mi ha riposto “MA NO,NON DEVI AVER PAURA,NN SUCCEDE MICA NIENTE,ANZI,DOPO STAI MEGLIO”…mi si è rivoltato lo stomaco a sentire tutto ciò!!!Nonostante questa paura,tengo a precisare che la mia alimentazione è del tutto normale,ad accezzione di alcuni cibi che proprio non riesco a mandare giù,come il purè o la cucina cinese..adoravo mangiare il purè ma una bella mattina di 2 anni fa sono andata a vomitarlo e da quel giorno non lo mangio più..xò ho la mania di controllare scrupolosamente che il cibo non sia avariato!!

Quando inizio a stare male tremo,sudo,se sono a letto non oso girarmi,resto per tutta la notte nella stessa posizione così il mio stomaco non subisce “traumi”!!!Ho bisogno che il mio ragazzo mi stia vicino,ho bisogno di sentirmi dire che andrà tutto bene,che non vomiterò…Se ho l’influenza x tutto il tempo nn tocco cibo,al massimo posso mangiare un pezzetto di pane e un sorsetto d’acqua e ho bisogno di tenere davanti al letto un secchio:”NON SI SA MAI DOVESSI VOMITARE”…non so perchè ma il secchio vicino mi fa stare tranquilla!evito il più possibile l’uso di medicinali:la prima cosa che faccio è leggere gli effetti collaterali e ahimè la parola vomito c’è sempre..certo,non è detto che si vomiti x forza però la mia testa dice che io vomiterò,e allora evito!Ho notato però che ogni qual volta che sto male,poi non vomito..il tutto parte dalla mia testa,dal mio cervellino,sono io che mi faccio venire il cosidetto mal di stomaco che poi mal di stomaco non è..eppure tutto ciò non mi fa vivere serenamente!quando arriva sera,partono i miei attacchi di panico,tachicardia,paura di deglutire..da circa 4 settimane non ho avuto nessun attacco,non riesco ancora a crederci di aver trascorso 4 settimane tranquillamente:ci tengo tanto a dirlo perchè ne sono felicissima!!!xò mi rendo conto allo stesso tempo che la paura non è passata affatto,molto presto ritornerà..e come al solito dovrò affrontarla nel peggiore dei modi..

Non ho mai fatto terapia perchè non me lo posso permettere economicamente..non so come funziona la terapia e sono tanto curiosa di sapere se gli strizzacervelli risolvono questo nostro problema..ovviamente ci vuole anche tanta forza di volontà da parte nostra!!!

bene,vorrei dire tante,tantissime altre cose ma va bene così,mi sento già meglio ora che ho detto queste cose e sopratutto sono più “tranquilla” a vedere che non sono l’unica pazza!!! 🙂 ringrazio francesca x avermi permesso di parlare,x me è davvero tanto…mi appresto ad andare a letto e x fortuna anche stasera sono tranquilla,posso dire di stare bene!!!!

5 commenti
  1. Pikadilly
    Pikadilly dice:

    Ciao Luce,
    prima di tutto ringrazio io te per aver coraggiosamente esposto la testimonianza. 😉

    In secondo luogo, non sei sola anche per quanto riguarda la terapia, io ne avevo iniziata una e stava funzionando, poi ho dovuto smetterla a causa di problemi economici, ora sto lavorando duramente per riprenderla. 😉

    Credo che tutti abbiamo avuto la stessa reazione davanti alle “rassicurazioni” degli altri, noi sappiamo benissimo che lo fanno a fin di bene, tuttavia molti, la maggior parte, non si rendono conto che non è il vomito in sé il problema, ma qualcosa di molto più profondo che una semplice vomitata non può mandar via. 🙁

    Io spero con tutto il cuore che tu possa, un giorno, avere la possibilità di inizare una terapia psicologica perché, per quanto ne dicano, alla fine ti aiuta moltissimo. 😉

    Un abbraccio e di nuovo grazie. 😉

  2. Lauryn
    Lauryn dice:

    brava, sei stata molto coraggiosa.
    io non sono una psichiatra e non voglio dire cavolate, ma vorrei domandare: l’emetofobia non è qualcosa che fa parte di qualcosa di molto più ampio? perchè io ho trascorso un periodo della mia vita in cui avevo paura di svenire ed era il mio assillo, sia che fossi in casa che fuori, poi pian piano sono riuscita a combatterlo ed ora si manifesta solo in rare occasioni. si tratta di attacchi di panico correlati al pensiero fisso di stare male, che si tratti di vomito o altro.
    nel mio caso ho cominciato la mia lenta guarigione credendo di più in me stessa, incontrando il mio amore, credendo nel nostro amore e nel nostro futuro, andando a vivere insieme e diventando indipendente economicamente e fisicamente.
    infatti ora mi succede raramente di avere attacchi solo se sono in luoghi sconosciuti e senza nessuno che io conosca a portata di schioppo.
    spero di essere stata di aiuto!

  3. Luce
    Luce dice:

    ciao lauryn!grazie x le tue parole!
    Credo di non essere solo emetofoba,dietro dev’esserci tutto un “corredo” di altri problemi che sinceramente eviterei di cercarli dentro di me,perchè già avere questa fobia m distrugge anima e corpo!!!
    Da un pò di tempo sto cercando di controllare il mio corpo!so che può sembrare banale però il semplice fatto d fare dei respiri profondi e di stare calma il + possibile,aiuta un pò..inoltre (sembrerebbe sciocco anche questo “metodo”)nella mia testa non faccio altro che dire STAI CALMA,TANTO ALLA FINE NON VOMITO,CM IERI:NON HO VOMITATO ANCHE SE STAVO MALE…E BLA BLA BLA,cose simili!!
    Sigh,è così difficile..tutto!!
    Ogni giorno mi chiedo se scomparirà mai..
    un bacione,Luce!

  4. Lauryn
    Lauryn dice:

    non è stupido, è giusto.
    c’è anche un altro trucco per evitare di pensare proprio: respiri profondi, e cominci a contare da 300 andando indietro di tre in tre…297,294,291, et etc e ogni volta parti da un numero diverso a caso. vedi che non ci pensi proprio più perchè troppo concentrata, e passa l’attacco.
    poi farsi i discorsi è buona cosa comunque, io addirittura quando devo affrontare una prova per la quale temo mi venga un attacco, comincio giorni prima a farmi l’elenco delle cose positive che ho fatto da sola, dicendomi che la prossima la affronto tranquillamente 😀
    un bacio!

  5. carlotta
    carlotta dice:

    carissima
    ti capisco benissimo, l’anno scorso per la cosa schifosa sono andta in depressione, non mangiavo, non uscivo e piangevo sempre, e ovvimente sempre con le nausee, tremori, brividi, e movimenti di stomaco (tutti creati dalla mia testa) fino a che mi sono decisa ad andare dalla psicologa, devo dire che mi ha molto aiutata, ora sto meglio, non posso dire di aver superato del tutto la fobia ma almeno riesco a controllarla e come arriva la faccio anche sparire, anche a me capita quasi sempre alla sera ma perchè? perchè siamo tranquilli rilassati e non abbiamo altro che fraci le nostre (seghe mentali) io compresa, bisogna pensare sempre che è la testa e non il fisico altrimenti cavoli se fosse il contrario staremmo sempre male!!!!!! NON E’ POSSIBILE TUTTO CIO’ è la testa che ci fa sentire e provare tutto quello che noi vogliamo, impariamo a controllarla e siamo già a metà dell’opera.

I commenti sono chiusi.