Night Routine: come evito di ritrovarmi i sorci morti in bocca alla mattina

Ultimamente non sono molto presente né sul blog né sulla pagina, ma questa è stata un’estate pesante.

Purtroppo, dopo sedici anni di malattia, mia madre mi ha lasciata, così sono in un vortice di cose da fare che non ti dico. Di lei parlerò più avanti, ora voglio condividere con te ciò che faccio la sera per non ritrovarmi i sorci morti in bocca alla mattina, aumentando così l‘Emetofobia.

Alcuni consigli in merito li ho infilati anche nell’eBook, ma qui approfondisco proprio la questione “sera”, ché secondo me è importantissima! 🙂

Ok, ma cosa faccio prima di andare a dormire?

1) Mangio alle 18:30/19:00

“Come i vecchi”, starai pensando. Hai ragione, infatti ceno molto presto quando sono a casa, altrimenti faccio la trentaduenne come gli altri e ceno anche molto tardi!
Cenare presto mi aiuta a digerire bene prima di andare a dormire e quindi mi evita di ritrovare i sorci morti in bocca alla mattina!

2) Cena leggera

La mia cena è leggera, quindi niente cose che potrebbero rimanermi sullo stomaco fino a quando non finisco di campare! Solitamente verdure e carni magre, comunque proteine e non carboidrati tipo pasta o pane che mi rifarebbero venire la fame dopo due secondi. Sì, lo so che la carne non è un pasto leggero, ma cenando alle 18:30/19:00, ho tutto il tempo di digerire senza sentire fame dopo tre secondi dall’ultimo boccone.

3) Camomilla o tisane rilassanti

Verso le 20:00,  mi sgargarozzo una camomilla o una di quelle tisane rilassanti che ti sdraiano dopo averle bevute. Attenzione: non le bevo ogni sera.  Come tutto quello che mangiamo e beviamo, dopo un po’ non solo vanno a noia, ma perdono anche il loro effetto, per cui le bevo solo quando sono particolarmente stressata!

4) Cerco di non turbarmi volontariamente

Una delle cose che evito di fare la sera è vedere film, leggere libri o compiere qualsiasi azione che mi agiti il sonno! Niente horror, niente discussioni su Facebook, niente libri strappanervi! Al contrario guardo film scemi, video ASMR o quelli delle youtuber che trovo rilassanti, oppure leggo libri non impegnati (e sticazzi se vengo giudicata poco intelligente).

5)  Lavaggio denti approfondito

Mi lavo i denti in modo approfondito, quindi anche la lingua, per non lasciare fermentare batteri che provocano poi l’effetto sorcio morto! Non bisogna distruggerseli, ma nemmeno lavare in modo blando. Uso il colluttorio e se posso anche il filo interdentale. Attenzione: la lingua non va strofinata con violenza, una piccola passata va benissimo! 

6) Temperatura idonea

Cerco di creare una temperatura idonea nella stanza in modo tale che la notte non devo coprirmi con otto strati di piumoni o strapparmi la pelle dal caldo finendo per dormire uno schifo!

Abbiamo finito. 🙂

Se ci fai caso, queste sono sei azioni per conciliare il sonno, anzi, la serenità del sonno: non sono focalizzate allo stomaco e alla digestione semplicemente perché per svegliarsi con lo stomaco a posto, dormire bene è fondamentale!

Prova e fammi sapere come va. 🙂

1 commento

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *