Con l’incoscienza di poi

La primavera sta spacciando i suoi pollini in ogni dove. Me ne rendo conto quando sento la vicina di casa starnutire a mitraglietta. In verità, anche gli alberi parlano di primavera, così non posso proprio fare a meno di ammetterlo: è di nuovo primavera. E mentre la primavera sistema le sue faccende là fuori, io […]

Rianimazione

Certe volte non riesco a ironizzare sulla relazione tra me e l’Emetofobia. Lei mi ha strappato dalle mani i vent’anni, come se fossero giocattoli troppo pericolosi per me. Non posso fare a meno di chiedermi dove sarei ora se io e lei non ci fossimo incontrate quel pomeriggio di Maggio. Cosa sarei? Chi sarei? Avrei […]

Una Pikadilly per casa

Oggi un amico mi ha chiesto chi ha partorito il mio nick. Nel raccontargli della mia gatta Pikadilly, non ho potuto fare a meno di pensare all’Emetofobia. Perché Pikadilly, la micia, c’entra tanto con la mia Emetofobia. Ho incontrato Pikadilly quando ancora era una gatta in edizione tascabile. Il colpo di fulmine avvenne nell’estate del […]

A chi faccio gli Auguri?

Oggi è la festa del…dei padri. Mi verrebbe da dire ecchissene, ma se scrivo questo post vuol dire che l’argomento non mi lascia tanto indifferente, e come potrebbe? Sì, be’, mi manca una persona a cui dedicarli, questi auguri. Ma di certo non la persona che biologicamente dovrebbe riceverli da me. Eh no. Perché se […]