Le 5 favole (per non dire cazzate) da sfatare sull’Emetofobia

Sento boiate ovunque. L’Emetofobia mi conosce da quindici anni e io conosco lei, di minchiate formato famiglia ne ho sentite a cariolate e qualcuna l’ho anche detta, quindi mi sembra utile falciare un po’ di favolette: devo moralmente impedire che altre persone con l’Emetofobia al seguito debbano sorbirsi colossali stupidaggini e vivere una condizione già difficile con il peso della stupidità […]

L’indifferente

“Vedi, Pika, tu hai quella roba che chiami emetoqualcosa perché dài troppa importanza agli altri, a ciò che pensano di te, ai giudizi, tutta roba che devi toglierti dalla testa!” “Be’, ma tutti si preoccupano di come appaiono, altrimenti…” “No, non è così, vedi me: io mi preoccupo forse di cosa pensano gli altri?” “Sì.” […]

Non posso proprio capire

“Sai Pika, non puoi capire. Londra-è-straordinaria!” “Eh…” “No, guarda, è fredda come piace a te, ha quelle luci come piacciono a te, poi è piena di vetrine. Non puoi capire!” “Eh…” “Ho mangiato in certi ristoranti che lascia perde’!” “Eh…” “Ma poi si respira un’aria frizzante che ti invoglia ad uscire, fare, vedere, persino lavorare! […]

Beata ignoranza

Lei: “Oh, ma come stai bene!! Sei dimagrita!” Io: “Ehm…be’…sai…veramente…” Lei: “Oh, ti leggo sempre, giuro. Ho i tuoi blog tutti salvati, è uno spasso leggerti, però non sapevo di quella malattia…” Io: “Quale malattia?” Lei: “Quella…dài, come si chiama, le hai dedicato pure quel blog…” Io: “Ah, l’essere Civitavecchiese?” Lei: “No, scema, dài, quella […]

Io passione, tu ossessione

Ecco, vedete, tra le tante cose che mi fanno gonfiare i reni c’è questa: se una persona “normale” parla in continuazione di un film, di uno sport, di un attore (ecc.) è appassionato; se a parlare perpetuamente di un argomento X è una persona con un lieve disagio psicologico, kabooom, è ossessionato, o peggio, scambia […]